mercoledì 21 ottobre 2015

protezione civile . Il quadro è completo

Carissimi, nel richiamare alla lettura della nota prefettizia che sicuramente conoscete ( clicca qui )  , preme tornare sul quadro ormai delineato in cui ci troviamo ad operare:
1) la Regione Liguria  ha puntualmente caratterizzato il sistema di emergenza e le nuove regole di allertamento, cosa che le competeva anche in forza della c.d. direttiva alluvioni . Obiettivo raggiunto con la DGR 498/2015 e, quale sua piena efficacia, la DGR. 1057/2015 ;
2) AdB Magra ha aggiornato la pianificazione di bacino , ha assunto i nuovi criteri e conseguentemente emesso le carte della pericolosità idraulica e rischio idraulico del territorio . Ulteriormente, ha rideterminato l'assetto degli ambiti normativi in veste più restrittiva e cautelativa. Obiettivo raggiunto con la DCI 1/2015 ;
3) la Regione Liguria , quale azione di ulteriore salvaguardia e tutela ha assunto la DGR 59/2015 e  il PGRA che verrà definitivamente approvato entro il 31 Dicembre 2015 ;
4) la Prefettura, da sempre sensibile e ovviamente garante del rispetto del dettato normativo anche in qualità di CCS, sta emettendo da alcuni anni . indirizzi , richiami e precisazioni , essenzialmente portate verso i Comuni e i  Sindaci,  sulle azioni da compiere in tema di salvaguardia del territorio e tutela delle popolazioni.
La nota prefettizia allegata si pone in perfetta linea con quanto in parola , rafforzando concetti , indicando azioni ( anche improbabili , vedi richiamo alla somma urgenza ! ) e concentrando responsabilità . Tutto è chiaro a tutti , così come chi deve fare che cosa .... unico problema le risorse , ma , come noto , non si può risolvere tutto!.
buona notte
alessandro

1 commento: