mercoledì 11 novembre 2015

accertamento di conformità in violazione norme sismiche

Carissimi , a seguito di alcune riflessioni e ricerche con Gianni  , ritengo opportuno portare in evidenza la Sentenza della C.Costituzionale n 101 del 29 maggio 2013 che interviene sulla questione relativa le modalità di  accertamento di conformità  per le costruzioni realizzate in violazione della normativa sismica. Accertamento che deve essere eseguito  non solo in riferimento all'epoca delle realizzazione dell'abuso , ma anche alla data di presentazione dell'istanza . 
La Corte Costituzionale dichiarando l'illegittimità di diversi articoli della L.R. Toscana chiarisce la questione ..... omissis....
Se pertanto, nel sistema dei principi delineati dalla normativa statale, sia gli interventi edilizi soggetti a permesso di costruire, sia quelli consentiti a seguito di denuncia, presuppongono sempre la previa verifica del rispetto delle norme sismiche, non pare possa dubitarsi che la verifica della doppia conformità, alla quale l’art. 36 del testo unico subordina il rilascio dell’accertamento di conformità in sanatoria, debba riferirsi anche al rispetto delle norme sismiche, da comprendersi nelle norme per l’edilizia, sia al momento della realizzazione dell’intervento che al momento di presentazione della domanda di sanatoria..... omissis..

per la Sentenza clicca qui.

ciao
alessandro

Nessun commento:

Posta un commento